Alimentazione sana, sport quotidiano, integratori mirati: sono i pilastri di una vita felice e in salute. Scopriamoli insieme!

di Federica Sabiu

Partiamo per gradi:
1) CHE COSA SI INTENDE PER ALIMENTAZIONE SANA?

Questo è un dilemma complicatissimo visto le varie scuole di pensiero, ma io da buona osservatrice , studiosa, ed esperta di cucina so darti una risposta. Inizierei con una citazione di Ludwig Feuerbach ( filosofo tedesco ) “noi siamo ciò che mangiamo“. Questa frase racchiude un trattato con 4 semplici parole, ti rendi conto di cosa ti ho appena detto? Se sei ciò che mangi e sicuramente tieni alla tua salute e al tuo aspetto fisico la prima cosa da fare ogni qual volta ti riempi il piatto è pensare, “questo cibo diventerà parte di me” al bando quindi cibo spazzatura!!!

Via libera invece a tutto ciò che può portarci benefici. Ecco una lista di cose che ti consiglio di fare:

A) consuma un “arcobaleno ” di frutta e verdura, meglio se di stagione;
B) riduci l’esposizione ai pesticidi, i più problematici appartengono alla famiglia degli idrocarburi alogenati che rimangono nell’ambiente per un tempo indefinito, ti faccio notare che il DDT e’ stato messo fuori commercio da più di 30 anni eppure ancora oggi si trovano tracce nel terreno e nei vegetali a radice come le carote e le patate. L’organismo umano ha molta difficoltà ad eliminare questi composti che finiscono per immagazzinarsi nelle cellule di grasso , il mio consiglio è quindi quello di prestare molta attenzione riducendo il consumo di cibi che hanno la tendenza a concentrare i pesticidi, praticamente tutti i cibi di origine animale e optare, invece, per prodotti che provengono da coltivazioni biologiche. Domanda sempre da dove provengono i prodotti, è un tuo sacrosanto diritto, cerca prodotti locali e stagionali e non dimenticarti di lavare sempre la frutta e la verdura sotto l’acqua corrente;
C) mangia in modo da mantenere in equilibrio gli zuccheri nel sangue;
D) evita un consumo eccessivo di carne e altri cibi di origine animale, troppo cariche di grassi saturi dannosi per l’intero organismo.
Ancora, leggi attentamente le etichette , se lo zucchero, i grassi o il sale sono tra i primi 3 ingredienti probabilmente non è una buona scelta;
E) bevi ogni giorno almeno 1,5 / 2 Lt. d’acqua;

E come ti raccomanderebbe qualunque esperto della materia ricorda che non ti puoi abbuffare a pranzo e a cena ma devi suddividere in 5 pasti la tua alimentazione quotidiana, per questo ritengo fondamentale che tu ti rivolga ad un nutrizionista, un dietologo od un dietista qualora qualcosa non ti fosse chiaro.

2) PROSEGUIAMO CON LO SPORT

Lo sapevi che i centenari hanno due cose in comune? Una buona muscolatura e un intestino puntuale come un orologio svizzero. E si, perché l’intestino è considerato il “secondo cervello”. Questo significa che comanda il nostro corpo a 360 gradi. Se l’intestino non funziona questo splendido motore, il corpo umano, si arrugginisce, decade e si spegne.

Quindi, se il tuo intestino non è regolare inizia a correre ai ripari: un buon integratore a base di fermenti lattici è sicuramente un buon inizio, ma ricorda che la cosa fondamentale è ricercare la causa ed agire su di essa. Per esempio, le intollaranze alimentari, i farmaci (in particolare gli antibiotici), diete fai da te, lo stress , un transito intestinale irregolare sono la prima causa di flora intestinale alterata. Ciò ti farà sentire debole, nervoso , depresso. Per non parlare delle tue difese immunitarie che saranno in caduta libera. Lo sapevi che il 70% delle cellule immunitarie risiede nell’intestino? Ora lo sai! Se il tuo intestino non è ok ti ammalerai anche più facilmente e con più frequenza.

Ora passiamo alla muscolatura. L’allenamento costante, e per costante intendo almeno tre volte alla settimana, fatto in palestra o all’aria aperta (Cagliari ha da proporci più di un parco) andrebbe fatto con costanza e impegno, perché come in tutte le cose i sacrifici portano sempre a grandi risultati. I muscoli non sono solo forza ma sorreggono le ossa, hai presente quel fastidioso mal di schiena da cui proprio non riesci a liberarti?

3) CONCLUDIAMO CON GLI INTEGRATORI MIRATI

Mirati a cosa? Ovviamente alle proprie esigenze!
Mi capita spesso di sentire persone assumere integratori consigliati da un’amica, da una collega, da un sito internet scritto da non si sa chi, e peggio ancora dalla pubblicità che si sa è creata ad hoc per vendere anche la sabbia nel deserto. Gli integratori non sono uguali per tutti perché noi non siamo tutti uguali, ma abbiamo delle caratteristiche che distinguono me dalla mia amica del cuore e così pure te. In base all’età, al sesso e perché no a volte anche dalla razza abbiamo più o meno bisogno di un certo tipo di vitamina, di fermento, di minerale o di estratto erbale. Quindi il mio consiglio è sempre quello di rivolgerti ad un esperto del settore che abbia a cuore la tua salute!

Ti do appuntamento la settimana prossima con un nuovo piacevole articolo. Buona giornata, Federica Sabiu.