Domenica 2 aprile è possibile approfittare dell’iniziativa “Domenica ai Musei”, che vi permetterà di conoscere il prezioso patrimonio artistico e culturale conservato all’interno dei Musei Civici di Cagliari, dalla Galleria Comunale d’Arte, al Museo d’Arte Siamese “Stefano Cardu”, dal Palazzo di Città allo spazio C.ARTE.C. e del SEARCH, che resteranno aperti gratuitamente dalle 10 alle 18 per permettere la visita alle collezioni permanenti e alle mostre temporanee.

Questo evento è anche l’occasione per sfuggire alla pioggia di questo fine settimana e trovare  riparo nelle sale della Galleria Comunale, dove potrete  ammirare le sculture di Francesco Ciusa, appartenenti alla Collezione civica di Artisti Sardi, e i capolavori della Collezione Ingrao: una raccolta di oltre cinquecento opere del XX secolo, tra cui spiccano i capolavori di Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Giorgio Morandi. All’interno del museo potrete partecipare al “Cacciaparola”, cruciverba realizzato ad hoc sulle collezioni esposte, per rendere la visita alla  Galleria Comunale d’Arte più dinamica e divertente.

Sempre alla Galleria Comunale è possibile visitare la nuova esposizione della Collezione d’Arte Contemporanea, tra le più complete e interessanti in Italia tra gli anni Sessanta e Settanta, che documenta i più significativi indirizzi della ricerca contemporanea in campo nazionale ed europeo con opere di Mimmo Rotella, Enrico Castellani, Giulio Paolini, Arnaldo Pomodoro e Hsiao Chin, solo per citare alcuni grandi artisti della collezione voluta dall’allora direttore Ugo Ugo.

Se, invece, volete entrare nel fantastico mondo delle visioni del fotografo francese Thierry Konarzewski non potete perdere ENOSIM Il posto delle anime, mostra curata da Raffaella Venturi e visitabile fino al 14 maggio. Le 27 fotografie di ENOSIM, progetto nato nel 2009 nell’Isola di San Pietro che porta avanti una riflessione sui rifiuti abbandonati, trova la sua collocazione ideale nella suggestiva penombra del C.ARTE.C – Cava Arte Contemporanea. Vetro, bottiglie, pezzi di plastica scoloriti dal sole si appropriano progressivamente degli spazi naturali diventando specchio di un presunto progresso che sopravviverà alla nostra stessa esistenza. Nelle opere di Konarzewski gli oggetti prendono vita, assumendo spesso contorni inquietanti e diventando così monito per il futuro: “I nostri rifiuti hanno un’anima, sono di una bellezza pericolosa e ci sopravvivranno”.

In una passeggiata per i vicoli del quartiere di Castello sarà, invece, d’obbligo una piacevole sosta a Palazzo di Città per visitare la grande mostra Segno e memoria nelle incisioni di Mimmo Paladino, recentemente prorogata fino al 14 maggio.

La mostra ripercorre in tre sezioni l’avventura grafica dell’artista campano a partire dalla metà degli anni Novanta, attraverso la selezione di circa ottanta lavori che testimoniano una libertà espressiva e sperimentale inesauribile. Completano l’esposizione a Palazzo di Città dei filmati, tra cui il film Quijote diretto da Paladino nel 2006 e presentato al Festival del Cinema di Venezia.

Nel Museo d’Arte Siamese, presso gli spazi della Cittadella dei Musei, avrete l’occasione di ammirare la collezione di preziosi pezzi artistici di origine e culture asiatiche diverse, donati dal collezionista cagliaritano Stefano Cardu alla sua città agli inizi del XX secolo.

Infine, non potete perdere Twenty five – Giovanni Coda exposition presso lo spazio SEARCH, una mostra dedicata ai venticinque anni di carriera di Giovanni “Jo” Coda, fotografo e regista tra i più talentuosi e pluripremiati della Sardegna. L’antologica, a cura di Roberta Vanali e Efisio Carbone, è suddivisa in tre sezioni: Fotografia, Cinema e Proiezione film. Una selezione di musiche tratta dalle colonne sonore dei film di Jo Coda fa da sottofondo all’intera esposizione. La mostra, visitabile fino al 6 maggio, è parte del V-art Festival Internazionale Immagine d’Autore, concorso per cortometraggi ideato da Giovanni Coda nel 1995.

Per informazioni:

Galleria Comunale d’Arte – Giardini Pubblici 070 6776454;
C.ARTE.C. – Giardini Pubblici 070 6776454;
Museo d’Arte Siamese Stefano Cardu – Piazza Arsenale 070 651888;
Palazzo di Città – Piazza Palazzo 070 6776482;
SEARCH –  Largo Carlo Felice 070 6777187 Orari: dalle 9 alle 20

www.museicivicicagliari.it