Questo weekend, sabato 20 e domenica 21 maggio, torna il tanto atteso GiocoMix nella veste della sua decima edizione.

La prima edizione del GioCoMix si svolse nel 2010, a febbraio, presso il Lazzaretto di Cagliari come evento di supporto per una bellissima mostra di Daniele Serra e Stefano Obino. Il successo dell’iniziativa spinge l’Associazione a creare un evento indipendente capace di abbracciare tutti i campi di interesse dell’Associazione. A causa di alcuni interventi di ristrutturazione, il GioCoMix si sposta nel 2011 in cento città presso l’ex liceo artistico e nel 2012 al Palaghiaccio. Il crescente numero di visitatori mettono a dura prova le strutture scelte.

Nel 2013 il GioCoMix viene nuovamente spostato al Lazzaretto, forte del Patrocinio della città di Cagliari e di una consolidata presenza, dove cresce di anno in anno fino ad arrivare ai 5000 visitatori della sesta edizione.

Un mix di arte, cultura e intrattenimento sono la formula del GioCoMix che attraverso tantissimi giochi, eventi, ospiti, novità tecnologiche, tornei, mostre, workshop e tante altre iniziative è diventato un evento imperdibile per tutti gli appassionati della Sardegna. Dal 2014 Mondi Sospesi affianca all’evento di maggio anche un evento o autunnale raddoppiando l’appuntamento annuale per tutti gli appassionati.

Il GiocoMix, dunque, è l’evento per antonomasia di tutti gli appasionati di giochi, fumetti, cosplay, videogiochi, arte e tecnologia. Un vero e proprio “mix” che in due giornate travolge i visitatori grazie alla presenza di numerosi artisti e personaggi di rilievo dei vari settori, workshop, tornei, musica e spettacoli.
L’appuntamento è per questo fine settimana, il 20/21 maggio, presso lo spazio espositivo dell’Hotel Setar, in via Lipari, 1-3 a Quartu Sant’Elena. Vi attendono quattro padiglioni che ospiteranno stand sul gioco e fumetto, creativi, artisti, collezionisti, grandi aree ludiche, sale conferenze, centinaia di cosplayer, spettacoli, importanti tornei, video giochi e grandi ospiti.

Per maggiori informazioni seguite l’aggiornamento dell’evento Facebook o il sito web ufficiale.