tablet
È interamente “made in SardegnaLocalPass.it, la nuova piattaforma web che mette in rete consumatori, esercizi commerciali e fornitori dell’isola. Il concetto è semplice: tutti pagano meno ottenendo prodotti e servizi di qualità facendo girare l’economia sarda.

Il cliente spende la metà, il Partner Local ha un canale di promozione per allargare la clientela e distribuirla durante tutto l’anno e ha dei fornitori selezionati per la propria attività a prezzi riservati al circuito, questi ultimi ampliano il proprio portafoglio clienti trattenendo meno scorte di magazzino. Local Pass colma la cosiddetta “sindrome da poltrona vuota”.

Con una sola card puoi mangiare a metà prezzo, andare in palestre, nei centri estetici, al cinema, dai dentisti e non solo, il partner si fa pubblicità, allarga la propria clientela e usufruisce della rete di fornitori locali. È al servizio dei cittadini e del territorio sardo Local Pass (www.localpass.it), il nuovo portale nato per rispondere all’esigenza di sviluppo dell’economia dell’isola.
Interamente “made in Sardegna” – i fondatori del Medio Campidano, mentre è di Cagliari la web agency che ha creato la piattaforma e di Sassari l’agenzia che ricerca il personale –, Local Pass permette di usufruire di servizi di qualità a prezzi vantaggiosi e, al contempo, offre a ristoratori e a operatori del settore ricettivo e del tempo libero la possibilità di incrementare clientela e guadagni. Non solo: attraverso un accesso riservato sul sito, i partner hanno una rete di fornitori di beni e servizi di varia natura con una scontistica dal 10 al 25%.
Semplice il funzionamento: basta acquistare sul sito la card Local Pass nominativa (al costo di 39,90 euro con validità 12 mesi, oppure di 24,90 euro con validità 6 mesi) e poi usarla, anche più volte al giorno, per avere uno sconto del 50% in uno dei 35 esercizi aderenti al momento, i Local Partner. La tessera si può usare da soli, in coppia o anche in più persone, a seconda della convenzione attivata dall’esercizio commerciale, ben visibile nelle schede presenti sul sito. Due le diverse formule: “2 x 1” (si va in due e si paga per uno solo) e “50%” (vale per una o più persone). Qual è la differenza? Solo il numero di persone accolte con una sola Local Pass e il denominatore comune: il risparmio.
Con Local Pass offriamo ai sardi la possibilità di usufruire a metà prezzo di servizi di qualità in tutto il territorio – dice Ferruccio Montis uno dei fondatori –. Allo stesso tempo, mettiamo a disposizione degli operatori commerciali un canale di promozione, che permette di ampliare la clientela e distribuirla nei periodi di bassa stagione o nelle giornate usualmente con minori incassi, cosa che si traduce anche in meno perdite e sprechi”.
Online dallo scorso fine dicembre, in circa cinque mesi Local Pass ha raccolto l’adesione di più di 42 partner che opportunamente selezionati nel tempo, si traducono in 35 attuali: 23 ristoranti, 2 cinema, 1 centro estetico, 1 risto-pub, 1 palestra, 1 centro ippico, 1 negozio di bellezza, 1 albergo, 1 ottico, 2 odontoiatri e a giorni un kartodromo e altre novità per Budoni e Sassari. “I nostri partner non ci pagano alcuna percentuale, per alcun tipo di transazione, né con i clienti né con i fornitori – sottolinea Fabrizio Pes altro fondatore–. L’adesione al circuito è low cost ed è commisurata alla visibilità e altri servizi aggiuntivi richiesti dal partner”. A quota 14.000, invece, i visitatori unici che consultano il sito, 1260 le tessere Local Pass attivate da dicembre ad oggi e ben 487.000 le interazioni con i social network. La presenza di Local Pass si spinge fino ad un proprio canale YouTube che ha raggiunto 750 visualizzazioni in poco più di un mese. 
Siamo partiti dal nostro territorio, dalle province di Cagliari e del Medio Campidano, ma ci stiamo allargando infatti siamo alla ricerca di agenti per coprire tutta l’isola – continua Montis – C’è grande interesse da parte degli esercizi commerciali, che apprezzano molto anche la possibilità di avvalersi a prezzi vantaggiosi della rete di fornitori con cui li mettiamo in contatto, tutti rigorosamente locali, che rappresenta il valore aggiunto di Local Pass”.
Nel prossimo futuro – conclude Montis – vogliamo mettere in sinergia compagnie di viaggio e di autonoleggio, enti locali, alberghi, agriturismi e bed&breakfast, perché siamo convinti che il turismo debba e possa essere il motore dell’isola 365 giorni l’anno ma bisogna farlo bene”.
Logo localPass
Per informazioni:
Local Pass
cell. 338 2896635
e-mail info@localpass.it
sito www.localpass.it