Una salutare passeggiata, con visita guidata, all’insegna del trekking urbano quella che ci attende Domenica 8 gennaio dalle 9 alle 12:30 da Marina Piccola alla cima del colle di Sant’Elia, attraverso un nuovo sentiero che, risalendo le pendici collinari, ricalca la plurimillenaria strada sacra per il tempio punico di Astarte Ericina.

Le associazioni Sardegna Sotterranea e Centro sportivo educativo nazionale illustreranno la storia di un luogo paradisiaco: il Golfo degli Angeli, il Poetto e il Promontorio della Sella del Diavolo. Posti ricchi di storia e aspetti ambientali unici.

Durante le soste panoramiche, racconteremo le leggende popolari della Sella del Diavolo e l’epopea che nelle locali grotte che vide i trogloditi e gli uomini preistorici stabilirsi, per lasciarvi i segni dei fuochi, di disegni in ocra rossa, insomma di antiche frequentazioni.

Toccheremo con mano un monumento naturale chiamato Sella Del Diavolo.

Durante l’escursione risaliremo la strada citata dai testi ottocenteschi come “intagliata nella roccia, con gradini” per raggiungere “il sacro tempio” di Astarte ericina nel quale veniva praticata la sacra prostituzione.

L’obiettivo delle guide turistiche e ambientali consiste nel raggiungere, con una salutare camminata, la Torre del Poetto che probabilmente diede il nome all’omonimo litorale sabbioso.

NECESSARIO: abbigliamento comodo con scarpe da trekking, jeans o tuta da ginnastica.

Per partecipare alle nostre iniziative scriveteci a sardegnasotterranea@gmail.com

RADUNO: domenica 8 gennaio ore 9 chiosco bar L’AURORA di Marina Piccola ad angolo con la spiaggia del Poetto. Termine evento ore 12. Saranno 3 ore di salutare cultura strada facendo, nella storia e nella natura.